depaolidefranceschibaldan architetti affronta il tema della progettazione di spazi dell’abitare e di come questi siano visti e vissuti dalla parte dei bambini, che partono dalle proprie abitudini e dai propri bisogni. Spesso le loro esigenze, in architettura, vengono considerate in maniera marginale o addirittura non contemplate: a partire da questa consapevolezza, lo studio ha promosso un programma di workshop nel quale, con la collaborazione dell'architetto Daniela Panizzolo, ha lavorato assieme ai bambini. Ascoltando la loro fantasia, la loro immaginazione, analizzando i loro disegni, ha definito poi un modello ideale di abitazione: dal gesto istintivo al segno, un progetto elementare.

Èurema Interni presenta l’installazione progettata e curata da Davide Groppi, intitolata Una grande luce.

“le mie lampade non sono mai pensate soltanto per vedere, per fare luce, ma soprattutto per sentire. Sentire le persone, i luoghi e gli oggetti che ci mettiamo dentro”.

Davide Groppi, che sarà presente all’evento, è designer e produttore d'eccellenza di lampade distribuite in tutto il mondo. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra i quali ricordiamo: Premio Design Plus 2014, doppio Compasso D'Oro ADI 2014 e la menzione d'onore Compasso D'Oro ADI per Tetatet 2016. Nel corso della sua pluriennale attività ha collaborato con varie aziende di design, tra cui De Padova, Boffi, Paola Lenti e Christofle . Particolarmente attivo nel mondo dell'ospitalità, ha curato l'illuminazione per alcuni tra i più importanti chef stellati: Massimo Bottura, Massimiliano Alajmo, Moreno Cedroni, Giancarlo Perbellini.

Multiplo presenta una personale di Igor Eškinja. La mostra, curata da Daniele Capra, propone un’inedita sintesi visiva del percorso dell’artista croato attraverso una decina di opere, raccolte per aree tematiche, che analizzano i campi di indagine e le modalità espressive tipiche della sua ricerca. Presupposti di un’idea è la parte esplorativa ed investigativa di un progetto articolato che prevede una collaborazione di più mesi tra l’artista e lo studio, alla fine della quale verrà prodotto un nuovo ciclo di opere ed una pubblicazione, che saranno successivamente presentate nella mostra conclusiva.
Il progetto è realizzato in collaborazione con Galerie Alberta Pane (Parigi / Venezia).

Il lavoro di Igor Eškinja è stato esposto in numerose spazi istituzionali come: MMSU Museum of Contemporary Art, Rijeka (HR); MAC di Lissone (MB); Manifesta 7, Rovereto, Bolzano (Tn); Forum d'Art Contemporain, Lussemburgo (L); MSU Museum of Contemporary Art, Zagabria (HR); MAC/Val, Musée d'Art Contemporain du Val-de-Marne (F); Bank Austria Kunstforum, Vienna (A); 2nd Ural Industrial Biennial of Contemporary Art, Ekatatinburg (RUS); Centro de Arte Caja de Burgos, Burgos (E); FRAC Pays de la Loire (F); Centro Cultural Chacao, Caracas (YV); ICA, Zagreb; Brugge Centraal, Brugge (B).

About us

    26A — depaolidefranceschibaldan

    Nato nel 2003 dalla collaborazione tra gli architetti De Paoli e De Franceschi lo Studio si completa nel 2005 con l’inserimento tra i partners dell’architetto Baldan. Si occupa principalmente di progetti di architettura residenziale e direzionale con particolare attenzione alla ricerca di soluzioni innovative nell’utilizzo di materiali, tecnologie costruttive e nello studio del dettaglio.

    L’approccio progettuale dello Studio tende a privilegiare l’analisi dei luoghi, del contesto e delle esigenze espresse dalla committenza. È proprio lo stretto rapporto che il team di depaolidefranceschibaldan architetti riesce a creare con il committente che trasforma ogni progetto in una realizzazione unica.

    24A — Èurema Interni

    Èurema è una parola greca che significa “soluzione trovata, scoperta inaspettata”.

    Èurema Interni è un negozio che seleziona elementi di arredo; è la risposta al bisogno di arredare e di essere accompagnati alla soluzione trovata e condivisa; è un rapporto che non vuole essere definito dall’aspetto commerciale ma dalla qualità del progetto.

    24B — Multiplo

    Multiplo è uno studio grafico che si occupa di media tradizionali e digitali e lavora nei settori commerciali, culturali e istituzionali.
    Il nostro processo inizia con la definizione di un problema che richiede una soluzione concettuale. Tentiamo poi di tradurre questo concetto in una forma unica.